Hz 432


432 HZ: L’ACCORDATURA NATURALE;
da Mozart  a Verdi  dai PINK FLOYD al Musicista italiano Luigi Einaudi


Moltissimi ricercatori e musicisti hanno sperimentato tale beneficio tanto da sostenere con vigore che l’Accordatura Naturale è data solo sincronizzandosi sul LA a 432Hz. Questa frequenza già appartenuta al passato dell’uomo (vedi strumenti antichi greci ed egizi) è stata sostituita dal comune La 440Hz nel 1953 a Londra (dopo il tentativo del ministro della propaganda nazista Joseph Goebbels, nel 1939, di ottenere lo stesso risultato).

Molti sono i sostenitori della cosi detta accordatura aurea: da Mozart ai Pink Floyd a Mick Jagger, cantante dei Rolling Stones a livello internazionale, mentre in Italia ;Luigi Enaudi A. Bosman, Flavia Vallega, Andrea Doria a Riccardo Tristano Tuis. Fu sostenuta anche da Giuseppe Verdi,( veniva detta frequenza verdiana ) .

Giuseppe Verdi in una lettera del 1884, indirizzata alla commissione musicale del governo italiano, che non ebbe successo nel suo tentativo, parlava di una riduzione che anche lui avrebbe visto di buon grado e cioè dal corista “normale” di 435 Hz ad un corista di 432 Hz, scrivendo al riguardo una frase di notevole importanza: “per esigenze matematiche“.ed anche perché con questa frequenza le voci dei cantanti e degli strumenti risultavano all’ orecchio umano più calde.
Nei concerti eseguiti con strumenti accordati sul La a 440 hz gli ascoltatori assumevano atteggiamenti polemici, antisociali. Ma gli stessi ascoltatori, invitati a riascoltare lo stesso concerto, stavolta eseguito con strumenti regolati su un La a 432 hz, acquistavano un atteggiamento positivo, se non entusiasta.

Non solo, 9 ascoltatori su 10 apprezzavano di più il secondo concerto, pur non sapendo indicare il motivo.

LA MIA ESPERIENZA E PROGETTO HZ 432

Dal 2013 lavoro come musicista anche per la ditta Cavagnetto onoranze funebri,e per le mie specializzazioni nel campo delle cure palliative , mi occupo del rito funebre ai cimiteri suonando il violoncello intonato Hz 432...ero molto scettico all’inizio di questa frequenza 432 anche se la mia formazione musicoterapistica mi ha portato a questo cambiamento .

Eseguendo un repertorio standard per le mie esecuzioni funebri che rendono il suono delle mie composizioni più “ curative “ per il dolente ho incominciato la mia esperienza Hz 432.

Ho sperimentato sul campo per due mesi suonando tre composizioni solistiche per il rito ad Hz 440 ed i due mesi successivi accordando lo strumento a Hz 432 lo stesso repertorio.

Il risultato fu immediato i dolenti erano più rilassati e meno ansiosi ,definendo la mia esecuzione una carezze ...pensavo fosse un caso perché ormai sapevano che suonavo durante i funerali..all’ora il mese seguente ho ri intonato il mio violoncello a Hz 440 suonando sempre e solo quelle parti solistiche e l ‘ambiente era colmo di dolore...il mese dopo fino ad oggi ho riattivato la frequenza hz 432 e tutto è più morbido anche per me che suonando con questa frequenza, la concentrazione ed il respiro è molto calmo.

Da questa esperienza vissuta in prima persona , ho adottato un nuovo strumento a plettro il bouzouki cetra a 10 corde doppie accordato in Re, per cambiare le tonalità adopero un capotasto.

Adopero anche due macchine; una loops station ed una pedaliera effetti della BOSS.

Con la pedaliera LOOPS sovra incido degli accordi o frasi solistiche raddoppiando a due e più voci le mie composizioni.

Il concerto può essere incrementato con una danzatrice di danza ritmica che con il suono ed i suoi movimenti rendono il concerto molto circolare ed armonico.





Hz 432 Hz 432